John Turturro

BIO e FILMOGRAFIA

Newyorkese al cento per cento, John Turturro è nato a Brooklyn il 28 febbraio 1957 ed è cresciuto nel Queens. Crescendo, John sviluppò una duplice passione per il basket e per la boxe; il suo primo desiderio fu di diventare un atleta professionista.

Costretto a letto per diversi mesi, dopo un incidente che gli aveva provocato fratture multiple ad una gamba, Turturro comincio a comporre album di ritagli sui suoi attori preferiti e a scrivere personalmente le loro biografie, raccogliendo informazioni da giornali e riviste di cinema. L’interesse per la recitazione aumentò e John partecipò anche ad una piccola produzione del musical “Pippin”, in cui la madre e il fratello più giovane avevano ruoli da protagonisti.

Iscritto alla State University of New York a New Paltz, Turturro scelse di specializzarsi in teatro, e dopo aver partecipato ad una produzione di Qualcuno volò sul nido del cuculo, decise che quello sarebbe stato il lavoro della sua vita. Dopo il diploma, nel 1978, l’aspirante attore andò a lavorare con il padre nell’impresa di costruzioni, dedicando il tempo libero alle audizioni e ai casting. Prima di ottenere il suo primo ruolo come attore, John ha fatto il barista, il commesso in un negozio di dolci, e l’insegnante di storia in una scuola superiore.

Nel 1980 fu uno dei sedici studenti, scelti tra circa novecento candidati, ammessi ai corsi di laurea in teatro di Yale. Dopo il diploma a Yale, nel 1983, John ha ottenuto ruoli da protagonista in teatro e ha cominciato la sua carriera di attore cinematografico. Turturro, che è sposato con l’attrice Katherine Borowitz e ha due figli, ha all’attivo una settantina di film. Ha ruoli quasi fissi nei film di Spike Lee e dei fratelli Coen ed ha ottenuto vari riconoscimenti anche come regista. Dopo il musical Romance & Cigarettes (2006), nel 2008 ha girato il documentario Sicilia, nel quale si lascia condurre come un turista incantato in un viaggio nel folklore palermitano che tocca il mercato della Vucciria e il teatrino dei pupi. Nel 2009, questa volta come attore, torna nelle sale con Disastro a Hollywood, una satira sul Mecca del cinema diretta da Barry Levinson.